Home

Il progetto “Adottiamo un castagneto” è costituito da una serie di iniziative volte alla cura ed alla conservazione  del territorio, adibito a castagneto da frutto, del comune di Nomaglio (TO), ed in particolare dei terreni a lato dell’Ecomuseo della Castagna,  che vedono come protagonisti  soggetti con disabilità psichica e motoria.

L’IDEA

L’idea è nata dalla collaborazione tra il comune, le guida naturalistica Enrica Fantini e la cooperativa sociale Pollicino all’interno di due progetti di seguito descritti.
Il “Progetto natura”, che vedeva i soggetti  disabili  protagonisti di una serie di uscite naturalistiche, volte a misurare i soggetti con gli stimoli sensoriali e fisici di un ambiente naturale.
Il progetto “Passeggiate senza barriere”, che individuava i soggetti disabili ed i loro educatori quali “tester” di passeggiate accessibili alle carrozzine all’interno del comune.
Dalle esperienze maturate nei suddetti progetti è nata una collaborazione più mirata sfociata nel progetto “Adottiamo un castagneto”.

OBIETTIVI

Il comune di Nomaglio, da anni impegnato nella conservazione a scopo produttivo dei castagneti secolari, ha individuato come problema ambientale del proprio comune l’abbandono progressivo del territorio adibito a castagneto da frutto, a causa dell’invecchiamento della popolazione e del mancato ricambio generazionale. Il progetto risponde a questo problema coinvolgendo fasce della popolazione potenzialmente disponibili a conservare il territorio.
Il progetto ha un obiettivo principale che è quello di coinvolgere la popolazione nel problema dell’abbandono del territorio, fornendo una soluzione di valenza sociale ed originale al problema.
Il progetto persegue le seguanti finalità tecniche:
1. curare i castagneti da frutto a lato del percorso dell’Ecomuseo della Castagna di Nomaglio;
2. raccogliere le castagne dei castagneti suddetti, che altrimenti andrebbero sprecate;
3. conservare il territorio integro e libero dalle infestanti;
4. mettere in moto meccanismi di valorizzazione del territorio unito al suo prodotto di elezione: la castagna.

A ciò si aggiungono gli obiettivi educativi perseguiti dagli educatori nei confronti dei soggetti partecipanti al progetto quali:
1. sviluppo dell’autostima,
2. sviluppo di un ruolo,
3. acquisizione e mantenimento di autonomie sociali,
4. sviluppo di abilità motorie in ambiente naturale, fornire occasioni di integrazione sociale in contesti di normalità.

1 risposta a “Home”

  1. elisa ha detto:

    come sempre la vs cooperativa si distingue per iniziative e pensieri alternativi d’intendere la disabilità.. bravi bravi!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...